• TOKYO
  • SHIMANE

LATEST TREND & TRADITIONAL CULTURE

Harajuku è il luogo di nascita di molte delle tendenze di moda giapponesi, note come “Cultura Kawaii” a Tokyo. In particolare, nella via Takeshita-dori si riuniscono giovani da tutte le parti del Giappone e del mondo per osservare le ultime tendenze “Kawaii”. Partendo da questa località delle più recenti tendenze culturali, dirigetevi a una località storica, il Grande santuario Izumo-Taisha dove si crede che tutte le miriadi di divinità di tutto il Paese si riuniscano in questo luogo consacrato nella prefettura di Shimane. È una bellissima gita per avere tante esperienze della tradizione culturale e per vedere quali siano le ultime tendenze in Giappone.

Official Tokyo Travel Guide
http://www.gotokyo.org/it/

Local government official website
http://www.kankou-shimane.com/en/

I viaggiatori

  • Traveled : September 2017 Fabrice Dubesset
    Risiede a Francia
  • Traveled : September 2017 Julien Loock
    Risiede a Tokyo
    Paese d'origine: Francia

Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle

JAL046 Come arrivare dal tuo paese

  • Fabrice Dubesset

    Il servizio a bordo degli aerei JAL è notoriamente di gran qualità, soprattutto i pasti e la vasta scelta di programmi d'intrattenimento tra cui anche film recenti. Una qualità certamente superiore a quella di molte altre linee aeree con cui ho volato in passato, che contribuisce a rendere un volo di undici ore molto più sopportabile, a volte persino gradevole.

Aeroporto internazionale di Tokyomore

Uno dei principali punti di accesso a Tokyo, conta diverse strutture commerciali e dalla piattaforma panoramica all'ultimo piano del terminal passeggeri, accessibile anche a chi non deve volare, si domina l'intera baia di Tokyo.

Area metropolitana di Tokyo

Primo giorno

TOKYO

Shibuyamore

A Shibuya, fulcro delle culture giovanili, si è costantemente immersi in un'atmosfera di fervente entusiasmo, ad esempio nei ristoranti, pub, discoteche e locali per concerti dal vivo più alla moda e nei numerosi grandi magazzini e negozi. Inoltre, Shibuya è senza dubbio la meta di chi desidera acquistare gli articoli del mondo "kawaii" che spesso compaiono anche sulle riviste e di chi ama raffinati caffè o spuntini a prezzi particolarmente convenienti. Da non perdere, la statua del cagnolino Hachiko e il famoso incrocio di Shibuya davanti alla stazione, e a poca distanza il parco Yoyogikoen, un'oasi verde che nei fine settimana ospita varie iniziative.

  • Fabrice Dubesset

    Credo sia molto difficile contarle, ma si dice che ogni giorno il famoso incrocio diagonale di Shibuya venga attraversato da centinaia di migliaia di persone. È uno spettacolo da vedere, come una silenziosa onda umana che avanza indisturbata in uno spazio di asfalto relativamente ristretto ma quasi senza toccarsi l'un l'altro. La stazione ferroviaria di Shibuya è tra le più importanti di Tokyo, ma a renderla famosa in tutto il Giappone è stata la statua di Hachiko, il fedele quattro zampe che ha persino ispirato un film e che molti vengono sin qui a vedere di persona. Poco lontano dall'incrocio di Shibuya c'è un tempio molto quieto, il Konno Hachimangu, mentre sempre in zona moderna sorge l'Hikarie Shibuya, un alto centro commerciale che dalla Sky Lobby all'undicesimo piano offre uno dei panorami più belli di Tokyo.

    Prima di lasciare il distretto suggerisco una sosta al Sushi Gonpachi Shibuya, che oltre a un sushi piuttosto sofisticato ripaga con una vista eccellente sulla città. Mangio spesso sushi in Francia, ma sapori così non li avevo mai provati. Questa è senz'altro un'ottima sosta per il palato e per la propria esperienza culinaria.

  • Julien Loock

    Quando si è a Tokyo tra le prime cose da vedere c'è Shibuya. Non è possibile ignorarla, perché è un distretto del tutto unico in città e percorrerlo in lungo e in largo per coglierne l'atmosfera essenziale e vederne la gente che vi vive, lavora o si diverte ti fa veramente capire di trovarti in una città altrettanto unica. Questo viaggio mi ha finalmente dato anche la possibilità di vedere il Konno Hachimangu, un tempio scintoista a soli tre minuti dall'ordinata confusione di Tokyo ma nello stesso tempo così pregno di pace ed estremamente gradevole soprattutto in piena solitudine, come è successo a me.

    Sushi Gonpachi Shibuya si trova nel cuore di Shibuya, per la precisione in cima a un alto edificio che sovrasta tutta l'area circostante, ma la sua calda e riposante atmosfera contrasta nettamente con il fatto di trovarsi in centro, o meglio una delle molte zone centrali di Tokyo.

Treno JR della Yamanote Line
Stazione di Shibuya → Stazione di Harajuku
Circa 3 minuti

Takeshita Street (Harajuku)more

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

È la via principale di Harajuku ed è ricca di negozi specializzati in prodotti "kawaii" provenienti da tutto il Giappone. Lunga 350 metri, vi si trova di tutto, dagli accessori di moda agli articoli più svariati, dalle crêpe alle onnipresenti cabine per foto creative (perikura) e ai negozi di prodotti da 100 yen, ma molto altro ancora. Per questo è sempre molto affollata, soprattutto nei fine settimana e durante le vacanze estive e i turisti stranieri non mancano mai. Da lì si diramano anche viuzze con ristorantini molto popolari subito identificabili dalla lunga coda. All'incrocio che segna il termine della Takeshita Street si trova il centro d'informazioni turistiche di Harajuku.

  • Fabrice Dubesset

    La Takeshita-dōri è una via pedonale sempre affollata di giovani che frequentano gli infiniti negozi di cose e accessori all'ultima moda.

    Fa parte di Harajiku anche la Ura-Harajuku, qui affettuosamente chiamata "Ura-hara", anche questa ricca di negozi ma di marche famose e caffè più tranquilli e, collocati all'aperto, cose e oggetti evidentemente nati da una mente creativa.

  • Julien Loock

    Takeshita-dōri è la via pedonale di Harajuku dedicata allo shopping giovanile, ma ultimamente vi si vedono anche molti turisti stranieri. Nonostante sia piuttosto stretta, l'elevatissimo numero di negozi e negozietti richiama ogni giorno un numero impressionante di persone.

    Qui invece l'atmosfera è molto più rilassata che nella Takeshita-dōri, e infatti è piacevole camminare tra queste stradine ove ancora prosperano negozietti d'altri tempi, alcuni decisamente bohémien.

A piedi
Stazione ferroviaria di Harajuku → Stazione di Meiji-jingumae
Circa 7 minuti

Metro della Tokyo Metro Fukutoshin Line (servizio diretto lungo la Tokyu Toyoko Line)
Fermata di Meiji-jingumae → Fermata di Daikan-yama (nelle immediate vicinanze)
Circa 5 minuti / 280 yen

Daikanyamamore

È qui che solitamente nascono le nuove mode giapponesi. Nota anche per gli astronomici prezzi immobiliari, vi si trovano altresì diverse ambasciate e residenze straniere che contribuiscono a conferire al luogo un'atmosfera ancor più cosmopolita. Tra le più importanti vie che si diramano dalla stazione di Daikanyama spiccano la Hachiman, che si estende sino a Shibuya, la ex-Yamate che conduce sino a Komaba e la Komazawa sino a Ebisu. Daikanyama è molto frequentata anche grazie alla Hillside Terrace, complesso polifunzionale che con i suoi prestigiosi negozi e ristoranti è il maggior simbolo del luogo proprio per ciò che offre in fatto di shopping e cucina. E nonostante l'ubicazione centralissima (se così si può dire visto che Tokyo conta molte zone centrali) gli alti alberi che costeggiano queste strade conferiscono a un quartiere così speciale anche una certa aria vacanziera.

  • Fabrice Dubesset

    Daikanyama è invece avvolta in un'atmosfera speciale, anch'essa con locali alla moda ma spesso con terrazza esterna, abbinamento difficile da trovare nella Tokyo più centrale. In quest'angolo molto chic si trova anche l'Asakura House, una delle residenze più antiche della città. Costruita agli inizi del ventesimo secolo, è in stile giapponese, perciò interamente di legno e con un grazioso giardino tradizionale.

  • Julien Loock

    Daikanyama è il mio punto di ritrovo preferito a Tokyo, non solo per via dei molti locali pubblici, boutique alla moda e ambasciate, ma anche per l'aria chic e alquanto vacanziera che vi si respira e che invita a spendervi un pomeriggio all'insegna della (relativa) tranquillità. Un po' nascoste vi sono però altre realtà più classiche e dal sapore più culturale. Una di queste è l'Asakura House, vecchia residenza tradizionale fatta costruire nel 1919 da un personaggio politico, una vista nettamente diversa in questa parte di città ma sempre dal forte fascino.

Treno della Tokyu Toyoko Line
Stazione di Daikanyama → Stazione di Shibuya
3 minuti / 130 yen

A piedi
Dalla stazione di Shibuya
Circa 2 minuti

  • Fabrice Dubesset

    In una stradina piuttosto silenziosa di Shibuya c'è Kakureya Shibuten, ristorante dall'ambiente molto ospitale il cui menù di pesce è indiscutibilmente ottimo.

  • Julien Loock

    Un po' fuori mano rispetto all'incrocio pedonale di Shibuya vi è questo ristorante d'alta qualità e particolarmente confortevole. È specializzato in vari piatti, tempura compreso, che probabilmente qui è il piatto forte.

Shibuya Tokyu REI Hotel

  • Fabrice Dubesset

    Uno dei vantaggi del Shibuya Tokyu REI Hotel è la sua posizione. Si trova infatti a soli cinquanta metri dal famoso incrocio ed è perciò un'ottima base di partenza per esplorare Tokyo. Le sue camere sono molto comode e la prima colazione super abbondante.

  • Julien Loock

    A rendere ancor più conveniente questo hotel, oltre che invitante grazie alla comodità delle camere, è la sua posizione in prossimità di una stazione ferroviaria, vantaggio non da poco per chi come il turista dipende dal treno per gli spostamenti.

Secondo giorno

CHUGOKU(SHIMANE)

Aeroporto internazionale di Tokyo

JAL (JAL Japan Explorer Pass) Dettagli

  • Fabrice Dubesset

    Da Shibuya si può raggiungere velocemente con la metropolitana l'aeroporto di Haneda. Qui l'efficienza è protagonista ovunque, quasi la parola d'ordine: tutto si muove alla perfezione, le attese sono normalmente brevi e prima d'imbarcarsi si ha a disposizione una vasta scelta di negozi e ristoranti/caffè.

  • Julien Loock

    Le linee aeree JAL non mi hanno mai deluso, anzi. Sono puntuali e veloci e i sedili più confortevoli della media delle altre compagnie, tanto che un viaggio con loro, lungo o breve che sia, alla fine sembra far parte dei piaceri del viaggio in sé. Da Shibuya, per raggiungere l'aeroporto di Haneda (lo scalo internazionale e nazionale di Tokyo) è molto conveniente transitare per la stazione di Shinagawa. Il nostro volo per Shimane è stato puntuale e la procedura di check-in molto facile e rapida.

Aeroporto di Izumo (Enmusubi)more

Porta di accesso alla provincia di Shimane, l'aeroporto di Izumo è vicino a svariate località d'interesse turistico quali il grande tempio di Izumo Taisha e le miniere d'argento di Iwami Ginzan. È altresì disponibile un servizio di noleggio auto.

Autobus Ichibata
Aeroporto di Izumo → Izumo Taisha
40 minuti / 880 yen

oppure

Autobus Ichibata
Aeroporto di Izumo → Stazione ferroviaria di Izumoshi
25 minuti / 720 yen
Stazione ferroviaria di Izumoshi → Stazione di Izumo Taisha Seimonmae
20 minuti / 500 yen

Izumo Taisha more

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

L'antico tempio di Izumu è citato anche nel Kojiki, la più antica cronaca del Giappone, ed è stato designato tesoro nazionale. Il kagura, luogo dedicato alle danze sacre, è adornato con una fune di cinta che con i suoi tredici metri di lunghezza e cinque tonnellate di peso isola la zona consacrata. È una delle più grandi del Giappone. Secondo la leggenda, nel mese di ottobre secondo il calendario lunare qui si riuniscono le molte divinità da tutto il Giappone per incontri guidati da sensali.

  • Fabrice Dubesset

    Il tempio di Izumo è il più antico del Giappone. Circondato da una vegetazione rigogliosa e alto ben ventiquattro metri, secondo la mitologia vi si riuniscono una volta l'anno tutte le divinità scintoiste giapponesi. È altresì famoso per la gigantesca shimenawa, la caratteristica corda di canapa e paglia di riso usata per i rituali di purificazione della religione indigena. Nel vicino museo si parla delle origini del tempio e della storia locale.

    Conoscete la soba? È una pasta di grano saraceno molto popolare in Giappone, e quella di Izumo è particolarmente originale nonché è tra i piatti più rappresentativi dell'area. Per provarla c'è l'Heiwa Soba, un ristorantino a conduzione familiare molto noto e perciò frequentatissimo.

    Lungo la straordinaria costa frastagliata del Mar del Giappone sorge un faro considerato tra i cento più storici al mondo. Slanciato e bianchissimo in contrasto con l'intenso azzurro del cielo invernale e del mare che domina, dalla sua cima lo spettacolo che si apre alla vista è semplicemente magnifico.

  • Julien Loock

    Una volta a Shimane una visita al tempio di Izumo dovrebbe essere in cima alla lista. È uno dei templi scintoisti più importanti del Giappone e recentemente l'area circostante è stata ristrutturata per far posto a locali di ristoro e di vendita di souvenir. L'edificio principale è alto ben ventiquattro metri e quando vi si gira attorno ci si sente piuttosto estraniati dalla vita moderna.

    A chi piace la soba, la pasta giapponese di grano saraceno che si mangia per lo più fredda ma anche calda, la famosa soba di Izumo in questo locale a conduzione familiare frequentato soprattutto dalla gente del luogo dovrebbe essere un forte richiamo.

    Per esplorare con la vista la caratteristica costa di questa parte del Mar del Giappone non c'è niente di meglio che salire in cima a un faro, e questo è davvero ideale per via della sua altezza sul livello del mare. Più avanti si trova il tempio di Hinomisaki, che con il suo colore rosso vivo tra la natura crea un contrasto netto e interessante con il panorama circostante.

Tram elettrico Ichibata
Stazione di Izumo Taisha-mae → Stazione di Kawato
Circa 10 minuti
(Trasferimento in direzione della stazione di Dentetsu Izumoshi) Stazione di Dentetsu Izumoshi
Circa 10 minuti

Linea ferroviaria principale JR Sanin (in direzione Masuda)
Stazione di Izumo-shi → Stazione di Yunotsu
Circa 1 ora

  • Fabrice Dubesset

    Un'imbarcazione della società Tomogaura è il mezzo ottimale per vedere da vicino le scogliere e le grotte della costa del luogo, naturalmente condotta da un barcaiolo esperto che conosce a menadito ogni anfratto. E dopo è raccomandabile un salto alla vicina spiaggia di Kotogahama nota per la sue "sabbie canterine" per via del curioso ma melodico suono che emana sotto i piedi, un fenomeno naturale piuttosto sorprendente.

    Iwami Kagura è una forma d'arte locale di origine scintoista alimentata da miti antichi profondamente radicati nella storia di Shimane. Stupendi sono i costumi e decisamente esotica la musica, che in conclusione a una giornata all'insegna del turismo aggiungono un pezzo al mosaico culturale del Giappone.

  • Julien Loock

    Durante questa breve crociera ho immaginato, anche ascoltando gli altri, i tempi in cui in questo stesso braccio di mare era solcato dalle navi che trasportavano l'argento estratto dalla vicine miniere. Ma qui l'acqua è di un blu intenso e quando la superficie è calma accoglie i lucenti riflessi del sole.

    Mi ha incantato questa danza tradizionale svolta in un'atmosfera quasi surreale. Alla fine mi sono fatto coinvolgere in una foto di gruppo con questi danzatori così straordinariamente abbigliati e colorati.

Yunotsu Nogawaya

  • Fabrice Dubesset

    Una notte l'abbiamo passata al ryokan Yunotsu Onsen Nogawaya. I ryokan sono le locande tradizionali giapponesi ove il servizio è tutto e l'atmosfera così diversa da qualsiasi altro tipo di sistemazione al mondo. Naturalmente ha un proprio onsen e si dorme nei futon stesi direttamente sul pavimento di tatami.

  • Julien Loock

    Yunotsu Onsen Nogawaya è un ryokan tradizionale a conduzione familiare molto comodo e pulito, uno dei tanti nel paese in cui puoi veramente capire come si viveva nelle case di un tempo (molte sono ancora così, specialmente nelle zone rurali). Tatami, futon, onsen all'aperto e al risveglio una meravigliosa colazione tutta giapponese.

Terzo giorno

Yunotsu Nogawaya

Linea ferroviaria principale JR Sanin (in direzione Yonago)
Stazione di Yunotsu → Stazione di Odashi
Circa 20 minuti / 410 yen

Linea Omori degli autobus Iwami Kotsu
Fermata della stazione di Oda-shi → Fermata Omori-Daikansho-Ato
Circa 25 minuti / 630 yen

Miniera di argento di Iwami Ginzan (Sito patrimonio mondiale dell’umanità)more

Nel suo periodo di maggior gloria questa miniera di argento era la più grande del Giappone e contribuiva alla produzione di un terzo di tutto l'argento mondiale. L'intera area fa ora parte del patrimonio mondiale dell’umanità.
Il distretto di Omori vanta diverse costruzioni storiche preservate nello stato originale, tra queste alcune residenze di samurai e mercanti del periodo di Edo (1603-1868) nonché la residenza della famiglia Kumagaya. Il caffè ricavato in una vecchia dimora è un luogo molto popolare per trascorrere piacevoli momenti di relax.
Ci vogliono circa 40 minuti a piedi per raggiungere il tunnel della Ryugenji Mabu*, la famosa miniera di argento. Si consiglia perciò di vestire in modo comodo.

  • Fabrice Dubesset

    Una volta c'erano molte miniere d'argento in Giappone e quella di Ginzan, a Iwami, altresì designata sito patrimonio mondiale dell’umanità, merita una visita per esplorare i suoi tunnel e apprenderne la storia. Altro luogo d'interesse turistico è il villaggio di Omori che con i suoi caratteristici scorci urbani dà la sensazione di vivere in altri tempi. Mi sono particolarmente piaciute le Gohyakurakan del tempio di Rakanji, ben cinquecento statue di Budda ognuna caratterizzata da una propria espressione.

  • Julien Loock

    Ecco la mia tappa preferita in questo viaggio a Shimane. È il tempio di Rakanji, situato in una valle con magnifica vista tra cultura e natura. Ho trovato particolarmente stupefacenti le cinquecento statue di Budda scolpite, secondo la leggenda, da un suo monaco. A Omori, un antico villaggio, sorgono ancora vecchie case e negozi e ora c'è anche un museo, tutto in un'atmosfera d'altri tempi che ispira serenità quasi come in certi angoli di Kyoto.

Linee Omori ed Oe degli autobus Iwami Kotsu
Fermata degli autobus della stazione di Omori-Daikansho-Ato → Fermata degli autobus della stazione di Oda-shi
Circa 25 minuti / 630 yen

  • Fabrice Dubesset

    Per gli amanti della cucina di mare in loco non v'è nulla di meglio del Dan-DAN, ristorante a buffet senza limite di consumo situato davanti al Mar del Giappone.

  • Julien Loock

    In questo ristorante con splendida vista sul mare anche dall'interno e dall'atmosfera cordiale servono una vasta scelta di piatti di pesce, carne e verdure.

Treno rapido JR per Yonago, treno espresso per Tottori
Stazione ferroviaria di Oda-shi → Stazione di Matsue
Rapido: circa 1 ora e 25 minuti / 1.140 yen
Espresso: circa 55 minuti / 2.320 yen

30 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Matsue o autobus della linea Lake dal marciapiede 7 della stazione di Matsue → Fermata Otemae
/ 200 yen

Castello di Matsuemore

Costruito quattrocento anni fa, è uno dei cinque castelli giapponesi provvisti di torrione ed è stato designato tesoro nazionale. Dal torrione si gode una vista a 360 gradi sull'omonima città.
Attorno alla costruzione si estende un sentiero dal quale si possono ammirare i vari fiori stagionali, in particolare rododendri e camelie, mentre durante la fioritura dei ciliegi si tiene il festival del castello (Oshiro Matsuri), altra importante occasione che attrae una moltitudine di turisti.
Le barche turistiche sull'Horikawa, che percorrono i 3,7 chilometri attorno al fossato del castello, offrono altresì una romantica vista su un'antica residenza di samurai, sulla Shiomi Nawate Street e su altri luoghi di grande importanza storica.

  • Fabrice Dubesset

    Costruito nel diciassettesimo secolo e la cui torre di guardia è designata tesoro nazionale giapponese, il castello di Matsue è interamente di legno e ancor oggi è molto ben preservato, il che non può che sorprendere visto il lungo tempo trascorso alla mercé dei forti sbalzi del clima giapponese. È inoltre circondato da un fossato, altra rarità in Giappone. Dalla cima, al sesto pianto, si ottiene una bella vista a trecentosessanta gradi della città.

    Anche il fossato del castello di Matsue è molto ben preservato con lo scopo di riflettere il progetto e l'aspetto originali. Quando si è fortunati, a bordo di un'imbarcazione Horikawa si può assistere al tramonto dietro il castello.

  • Julien Loock

    Ogni turista a Shimane dovrebbe vedere il castello di Matsue, la cui bellezza gli ha fatto meritare la designazione di tesoro nazionale. L'edificio è perfettamente preservato e questo è sorprendente se si pensa che è interamente costruito in legno. Preservata è di conseguenza anche l'atmosfera originale che oltre a spingere l'immaginazione indietro nel tempo aiuta, con il contributo delle sue esposizioni, a immaginare come la gente viveva sia lì sia nella comunità che lo circondava. Dal piano più alto si ha una vista superba di Matsue.

    A Horikawa abbiamo preso il battello per vedere il castello di Matsue e il suo parco dall'acqua, ascoltando di tanto in tanto la voce del comandante che spiegava le varie viste. Anche questa è un'ottima esperienza da fare con gli amici o la famiglia.

Autobus Ichibata
Fermata Kokuho Matsuejo Kenchomae → Tamatsukuri Onsen
Circa 40 minuti / 560 yen

Hotel Gyokusen

  • Fabrice Dubesset

    Nel nostro secondo ryokan, il Gyokusen, la cena è stata squisita oltre che mirabilmente presentata. A pochi passi da lì c'è un onsen per piedi.

  • Julien Loock

    Questo hotel è gigantesco e le sue camere altrettanto grandi e accuratamente pulite sono isolate acusticamente per facilitare il riposo. Anche il servizio è di prim'ordine e io ho trovato particolarmente bello ed esotico il caratteristico rumore dei sandali di legno (geta) del personale femminile in kimono. La colazione è a buffet e offre un'ampia scelta.

Quarto giorno

Hotel Gyokusen

  • Fabrice Dubesset

    Il tempio di Gesshoji custodisce le tombe dei signori feudali di Matsue. È perciò considerato una sorta di luogo sacro, ma quando c'eravamo noi non era affollato, forse perché un po' appartato rispetto al centro cittadino. Al termine della visita guidata ci hanno offerto del tè e alcuni dolciumi tradizionali, elegante tocco di ospitalità!

  • Julien Loock

    Collocato in una natura alquanto mistica e tra alti alberi, questo luogo di antiche tombe è completamente immerso nel silenzio. È il tempio buddista di Gesshoji, raggiungibile scendendo il sentiero di grandi sassi muscosi.

Autobus Ichibata
Fermata Tamatsukuri Onsen → Tamatsukuri Onseneki Iriguchi
Circa 10 minuti / 170 yen

Treno espresso JR per Tottori, linea Sanin Main per Yonago
Stazione di Tamatsukuri Onsen → Stazione di Yasugi
Locale: circa 45 minuti / 500 yen
Espresso: circa 25 minuti / 1.250 yen

Autobus navetta gratuito
Stazione ferroviaria di Yasugi → Adachi Museum of Art
20 minuti

  • Fabrice Dubesset

    Come me credo che molti siano interessati al processo di produzione del sakè. A Matsue lo si può imparare allo Yoshida Shuzo, un piccolo stabilimento a conduzione familiare che fonda le radici nell'autentica tradizione.

  • Julien Loock

    La visita guidata a questo vecchio stabilimento di sakè ne spiega piuttosto bene il processo di produzione a partire dal riso, il suo ingrediente principale, sino al modo di gustarlo. Si parla anche della raffinatura del riso e della quantità necessaria per produrre i sei tipi di sakè che al termine si possono anche assaggiare. Il tour si svolge tra le imponenti attrezzature installate in un mix di locali vecchi e nuovi, ogni tanto con un'occhiata al quieto cortile che sembra uscito da un quadro.

Adachi Museum of Artmore

Il suo giardino di ben 165 mila metri quadrati viene incoronato ormai da quattordici anni dal The Journal of Japanese Gardening come il più bello del Giappone. Ha inoltre ricevuto tre stelle dalla Michelin Green Guide Japan, la nota guida francese. È altresì famoso per la sua collezione Yokoyama Taikan di dipinti giapponesi, una vera delizia per gli occhi e lo spirito.

  • Fabrice Dubesset

    Il museo d'arte Adachi è collocato in una stupenda e quieta natura e la sua peculiarità è il fatto di svilupparsi attorno a un giardino tradizionale giapponese, un'autentica opera d'arte e per questo considerato tra i più belli del Giappone. In ognuna delle stagioni è ancor più bello se contemplato dalle grandi finestre del museo.

  • Julien Loock

    Il giardino interno del Museo d'Arte Adachi è da molti considerato uno dei più belli del Giappone ed è perciò meta costante di visite, soprattutto persone che hanno una passione particolare per il paese. Guardarlo dalle finestre a volte dà l'impressione di viverci, una sensazione curiosa considerando che dopo tutto si tratta di un museo. Ma la disposizione delle pietre, il muschio e gli alberi concorrono a creare un paesaggio idilliaco di bellezza inafferrabile. Bisogna vederlo per capire.

Autobus navetta gratuito
Adachi Museum of Art → Stazione ferroviaria di Yasugi
20 minuti

  • Fabrice Dubesset

    Koyokan è famoso per la cucina vegetariana shojin di origine buddista cinese, graziosamente presentata per dilettare la vista oltre che il palato. Quel giorno il cuoco ci ha preparato una mini opera d'arte vagamente a forma di pesce.

  • Julien Loock

    Dopo un breve cammino nel fitto bosco improvvisamente appare questo tempio con l'annessa pagoda. Nel vicino ristorante, da una stanza privata dalla quale la si vede in tutto il suo splendore, servono cibo shojin, una raffinata cucina vegetariana d'origine buddista.

Treno JR espresso per Izumo o
linea principale Sanin per Nishi-izumo
Stazione ferroviaria di Yasugi → Stazione di Matsue
Locale: circa 20 minuti / 410 yen
Espresso: circa 15 minuti / 1.160 yen

  • Julien Loock

    Il tempio shintoista di Miho sembra incastonato tra monti e mare in questo incantevole porticciolo che invita a fermarsi una notte, cosa purtroppo impossibile per me.

Autobus dell'aeroporto
Stazione ferroviaria di Matsue → Aeroporto di Izumo
30 minuti / 1.030 yen

Aeroporto di Izumo (o da quello di Yonago)

JAL (JAL Japan Explorer Pass) Dettagli

Aeroporto internazionale di Tokyo

  • Fabrice Dubesset

    Questo mio primo viaggio in Giappone mi ha insegnato che il paese è una vera miniera di belle sorprese, e data l'esperienza voglio raccomandare di visitare un luogo periferico come Shimane, ciò nonostante non meno interessante di altri luoghi più famosi per il turismo di massa. Solo in posti così è infatti possibile vedere qualcosa di diverso e di più autenticamente "giapponese".

  • Julien Loock

    In tutto questo viaggio la puntualità, la capacità organizzativa, i trasporti (aereo e autobus compresi) e la facilità di prenotazione ovunque siamo andati — senza eccezioni — ce l'hanno reso molto gradevole e nemmeno il più banale incoveniente l'ha turbato. È stato molto bello, oltre che indispensabile per questa esperienza, potere anche interagire con la gente nelle varie destinazioni.

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Già nel mio primo giorno a Tokyo ho visto uno dei suoi migliori aspetti di armoniosa simmetria: Shibuya, sempre affollatissima e rumorosa, e Daikanyama, quieta e riposante seppur così vicina al chiasso metropolitano. Poi Shimane, la provincia geograficamente più vicina alla Corea senza alti grattacieli né superstrade urbane che s'intrecciano ma tanti templi, siti storici e ryokan in un'atmosfera rurale che così potentemente contrasta con la capitale. Una serie di sorprese ben oltre le mie aspettative che hanno rivelato la forza ispiratrice di questo mio primo viaggio in Giappone.

Fabrice Dubesset
Blogger
Risiede a Francia
  • Hobby

    cultura, natura, guidare e viaggiare

  • Numero di viaggi in Giappone

    Nuove esperienze

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Di tutta la mia esperienza di viaggi devo dire che questo è stato il migliore dal punto di vista della pianificazione, e ogni persona che abbiamo incontrato nelle varie destinazioni ce lo ha certamente reso indimenticabile.

Julien Loock
giornalista e grafico
Risiede a Tokyo
Paese d'origine: Francia
  • Hobby

    Giappone, musica, cinema e cultura

  • Permanenza a Tokyo

    1 anni

Altri itinerari raccomandati nella stessa area

Condividi questa pagina!

Mezzi di trasporto raccomandati

Itinerari panoramici raccomandati

Altri itinerari seducenti

Back to Top

COPYRIGHT © CHUGOKU+SHIKOKU × TOKYO ALL RIGHTS RESERVED.