• TOKYO
  • TOKUSHIMA

FESTIVE MOMENT

A Tokyo volete provare l'emozione di un giorno da ninja? Bene, e dopo lasciatevi entusiasmare dalla passione delle Odoriko , le danzatrici del festival di Awaodori di Tokushima, uno dei più famosi del Giappone. Questo viaggio all'insegna della tradizione vi farà provare emozioni uniche che si trasformeranno nel miglior ricordo estivo della vostra vita.

Official Tokyo Travel Guide
http://www.gotokyo.org/it/

Local government official website
https://discovertokushima.net/en

I viaggiatori

  • Traveled : August 2016 Lacy Colley Yamaoka
    Risiede a Stati Uniti d'America
  • Traveled : August 2016 JOHN DAUB
    Risiede a Tokyo
    Paese d'origine: Stati Uniti d'America

Aeroporto Internazionale di Los Angeles

JAL061 Come arrivare dal tuo paese

  • Lacy Colley Yamaoka

    Buono anche il volo JAL con posti vicini all'uscita (ma la volta prossima possibilmente volerò in prima classe o in business class). Undici ore nel futuro in grande stile con questa bellezza di 777 diretto a Tokyo.

Aeroporto internazionale di Narita

Treno Narita Express

Area metropolitana di Tokyo

Primo giorno

TOKYO

Koishikawa Korakuen Gardensmore

Construction of these gardens was started during the early Edo Period in 1629 by Yorifusa, the founder of the Mito Tokugawa family, as the gardens for his spare residence (which later became his main mansion in Edo). They were completed in the lifetime of Mitsukuni, the second Mito Tokugawa feudal lord. The gardens are composed of artificial hills and ponds circled by paths, built around a central pond. Mitsukuni referred to the opinions of Shu Shunsui, a surviving retainer of the Ming Dynasty when constructing the gardens, incorporating scenes from China, including a half-moon shaped bridge and a West Lake bank. The gardens themselves were also named by Shunsui, making them brim with the atmosphere of China.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Giardini di Koishikawa Korakuen>

    Impostati nel 1629, sono tra i più antichi giardini giapponesi del paese e per di più si trovano nella Tokyo centrale. Hanno tutto ciò a cui gli amanti dei giardini ambiscono, cioè pietre, ponticelli, fiori, collinette ondulate, brezze e, naturalmente, una grande pace. La loro unicità sta tuttavia nella piccola risaia!

    <Pranzo da Kagurazaka Oishimbo>

    Piccolo ma eccellente, cucina, servizio e atmosfera non deludono affatto.

    <Passeggiare a Kagurazaka: Hyogo Yokocho e Kakurenbo Yokocho>

    Offrono un'occasione unica per conoscere la Tokyo più "locale".

  • JOHN DAUB

    <Giardini di Koishikawa Korakuen>

    Assolutamente incantevoli! Oltre all'ottima preparazione professionale, della guida mi hanno colpito l'entusiasmo e l'amore per questo parco.

    <Pranzo da Kahurazaka Oishimbo>

    Fantastico il pranzo qui, e ottima la posizione. È stato quasi come tornare indietro nel tempo e così stupefacente vedere con quale destrezza cucinano i molti cibi freschi. Nonostante i miei molti anni di vita in Giappone questa è stata l'occasione per scoprire nuovi gusti.

    <Passeggiare a Kagurazaka: Hyogo Yokocho e Kakurenbo Yokocho>

    Anche questa è stata un'esperienza molto gradevole perché oltre a vedere cose nuove ho avuto l'opportunità di parlare con gli altri membri del mio gruppo. La guida ci ha inoltre spiegato l'origine di alcuni degli oggetti tradizionali esposti, ad esempio le ceramiche, i cosmetici e pupazzi, che mi hanno immediatamente suggerito alcune idee per farne dei souvenir.

Toei Subway Oedo Line
Stazione di Iidabashi → Stazione di Ueno-okachimachi
Tokyo Metro Ginza Line
Stazione di Ueno-okachimachi → Stazione di Ueno-hirokoji
15 minuti, 280 yen

Asakusa Hanayashikimore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Ricostruito nel 1947 dopo una prima demolizione, è il parco divertimenti più vecchio del Giappone. Apparso anche in numerosi film, fumetti e opere televisive, oltre a continuare a svolgere la sua funzione propria di luogo di divertimento è altresì divenuto sito d'interesse turistico.
Oggi conta diciotto diversi tipi di attrazione, un'area per bancarelle e alcuni ristoranti.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Asakusa Hanayashiki: un'esperienza da ninja>

    Qui s'imparano le tre tecniche di combattimento fondamentali per i ninja, tra le quali il lancio delle shuriken (dardi stellati) e l'uso della katana, la micidiale spada giapponese. Il maestro è Ninzo Hanayashiki, esperto dell'omonima scuola. È senz'altro un'esperienza piacevole e interessante per chi è interessato a questo lato della cultura tradizionale giapponese.

    <Passeggiare per Asakusa: Asakusa Hanayashiki, il tempio di Sensoji, la via Nakamise, il parco di Sumida e la celebre torre TOKYO SKYTREE>

    Il tempio e tutto il complesso sarebbero tra le prime cose da vedere a Tokyo, non solo per l'importanza architettonica e spirituale del luogo ma anche per i numerosissimi negozietti della zona. E se ci verrete in agosto, proprio come è successo a me, non dimenticate di cercare le bancarelle che vendono granite con polvere di kinako: sono un ottimo modo per combattere la calura del periodo. Imparerete anche che un tempo in Giappone non esisteva lo zucchero e per dolcificare solevano usare proprio questa polvere ricavata dai semi di soia arrostiti. Certamente è più buona e salutare dei comuni sciroppi che scoppiano di preservante!

  • JOHN DAUB

    <Asakusa Hanayashiki: essere ninja per un giorno>

    Qui è facile provare a fare il ninja e imparare come usavano le antiche arti marziali, tutto sommato un'esperienza interessante per chiunque. I nostri maestri, molto affabili, ci hanno insegnato a lanciare le shuriken, i micidiali dardi a stella, a nasconderci nei posti più impensati e persino a brandire le katana, le letali spade giapponesi. A molti questa potrebbe sembrare una trovata turistica. Ma no, quella dei ninja è una cosa seria perché sono stati personaggi reali e importanti nel loro frangente storico.

    <Passeggiare ad Asakusa: Asakusa Hanayashiki, il tempio di Sensoji, la via Nakamise, il parco di Sumida e la nuovissima SKY TREE>

    Ecco il mio percorso preferito! Non solo visitare un tempio antico e così importante per la città, ma anche approfittarne per uno spuntino e fare dello shopping. Ricordo in particolare l'estrema sensazione di relax camminando per le vie mangiucchiando sembei e gustando infine un soffice gelato con... foglie d'oro! E poi al tempio di Sensoji, classico luogo di spiritualità giapponese.

Tokyo Metro Ginza Line
Stazione di Asakusa → Stazione di Kanda
JR della Chuo Line
Stazione di Kanda → Stazione di Shinjuku
30 minuti, 340 yen

Shinjukumore

Shinjuku, snodo culturale di Tokyo, è una zona in continua evoluzione rappresentata dal Palazzo del governo metropolitano, cuore amministrativo della città. Partendo dalla stazione JR Shinjuku, la più frequentata del Giappone con tre milioni e cinquecentomila passeggeri al giorno, il quartiere è ricco di luoghi da visitare e ogni area ha un fascino particolare: partendo dall'uscita est, Kabukicho, la via commerciale Goldengai, grandi magazzini e ipermercati specializzati; dall'uscita ovest, Tokyo Tocho (il Palazzo del governo metropolitano) e l'area dei grattacieli e dei grandi hotel, dove si possono ammirare anche numerose opere d'arte all'aperto. Dall'uscita sud, invece, si può fare una piacevole passeggiata sulla terrazza tra gli edifici o nell'oasi verde del parco Shinjukugyoen.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Cena al Rin>

    In questo delizioso ristorante è stata la mia cena favorita: trota nera e tutta una serie di pietanze locali di accompagnamento.

  • JOHN DAUB

    <Cenetta al Rin>

    Davvero eccellente! Ottimi i piatti a base di polipo e la squisita birra ghiacciata per terminare la giornata.

A piedi
10 minuti

KEIO PLAZA HOTEL TOKYO

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Hotel Keio Plaza>

    La colazione a buffet qui è veramente ottima, ma io ho optato per l'alternativa giapponese con bento (il tipico vassoietto pre-confezionato) e tè verde.

  • JOHN DAUB

    <Hotel Keio Plaza>

    La camera era STUPENDA e confortevole, con in più una vista mozzafiato su Shinjuku, proprio tipicamente "Shinjuku" direi, e lo straordinario stile architettonico del municipio di Tokyo. E poi un ottimo letto, tutto perfettamente pulito e una colazione come la vorrei tutti i giorni. Risultato: totale rinvigorimento fisico e mentale per la continuazione del viaggio.

Secondo giorno

SHIKOKU(TOKUSHIMA)

  • JOHN DAUB

    <Autobus dell'aeroporto>

    È molto bello che l'autobus ti venga a prendere proprio all'ingresso dell'hotel. Insieme al nostro per Haneda ve ne era uno anche per Narita, l'altro aeroporto internazionale di Tokyo, e poco ci è mancato che salissimo su quello sbagliato. Infatti siamo stati salvati in tempo dal personale dell'hotel venuto a controllare che tutto andasse bene.

09:40 Aeroporto Internazionale di Tokyomore

Uno dei principali punti di accesso a Tokyo, conta diverse strutture commerciali e dalla piattaforma panoramica all'ultimo piano del terminal passeggeri, accessibile anche a chi non deve volare, si domina l'intera baia di Tokyo.

JAL455 (Japan Explorer Pass) Dettagli

10:50 Aeroporto di Tokushima (Awaodori)more

Situato a circa 20 minuti d'auto dal centro di Tokushima, ogni giorno vi atterrano e ripartono ben undici voli da Tokyo Haneda e uno da Fukuoka (nella grande isola di Kyushu), rendendosi così molto comodo anche per volare all'estero da Tokushima stessa via Haneda, aeroporto dalla fisionomia sempre più internazionale.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Volo da Tokyo Haneda a Tokushima>

    Ottimo il volo e anche l'aeroporto di Tokushima, all'uscita del quale era ad attenderci un anticipo di danze Awaodori!

  • JOHN DAUB

    <Volo da Haneda a Tokushima>

    A Tokushima siamo arrivati con un ottimo volo JAL, puntuale e molto comodo. Prima di salire ero pronto ad abbandonare la mia bottiglia d'acqua quando ho invece saputo che potevo portarla tranquillamente a bordo. Negli aeroporti giapponesi vi è infatti una speciale macchina di sicurezza che ne controlla il contenuto. Perché mai con ce l'hanno i nostri aeroporti? L'aeroporto di Tokushima, ben provvisto di avvisi utili per gli stranieri, ci ha serbato una grande sorpresa: un'autentica danza Awaodori proprio all'uscita, uno degli obiettivi del viaggio raggiunto già nei primi cinque minuti a Tokushima! All'uscita era ad attenderci anche la nostra guida che ci ha reso il resto dell'escursione estremamente gradevole.

Autobus Naruto Line della società Tokushima Bus
Aeroporto di Tokushima → Naruto-koen
Circa 40 minuti / 470 yen

Vortici marini di Naruto Uzushio (Uzu-no-Michi)more

“Uzu no Michi” è un passaggio coperto e chiuso ricavato nella travata sotto la sede stradale del ponte di Onaruto che sovrasta lo stretto di Naruto.
È lungo 450 metri e all'uscita si trova l'osservatorio perimetrale ricavato tra le travate.
Dagli spessi vetri del pavimento situato a 45 metri di altezza sui vortici, la loro potenza è di forte impatto così come il fragore delle correnti di marea.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Uzunomichi>

    Come i famosi vortici marini anche il viaggio in questa parte del Giappone è stato frenetico, con l'aspetto più rurale del paese in tutta la sua gloria. Merita un'altra visita, perché non immaginavo che la campagna giapponese fosse così bella. Poi improvvisamente il lungo ponte che sovrasta uno dei fenomeni più incredibili di questo stretto del mare di Shikoku (la terza isola più grande del paese): i vortici di Naruto, creati due volte al giorno dalle onde di marea. Se vi ci si arriva all'ora giusta è particolarmente interessante osservarli proprio dal ponte attraverso le sue grandi finestra di vetro calpestabili.

    <Pranzo a Wakayama Shoten>

    È una sorta di tavola calda situata vicino ai vortici marini.

  • JOHN DAUB

    <Uzunomichi>

    Interessantissimo! Anche se non siamo riusciti a vedere i super vortici marini abbiamo almeno percorso a piedi il lunghissimo ponte. Circa quaranta minuti e tanti salti sui pavimenti di vetro a ben quarantacinque metri sul mare.

    <Pranzo al Wakayama Shoten>

    Il pranzo qui ci ha soddisfatto. Era un bento, il tipico vassoietto pre-confezionato di cui i giapponesi non potrebbero fare a meno. Il ristorante era piuttosto pulito, ma se un giorno si presenterà una nuova occasione proporrò, se il tempo sarà ancora perfetto, un picnic in riva al mare.

Autobus Naruto Line della società Tokushima Bus
Naruto-koen → Otsuka Kokusai Bijutsukanmae
Circa 10 minuti / 110 yen

Museo dell'arte more

L'Otsuka Museum of Art di Naruto, nella provincia di Tokushima, è uno degli spazi espositivi permanenti più grandi del Giappone.
È anche il più grande "museo di pannelli ceramici artistici" al mondo. Ospita infatti la riproduzione in scala reale di circa mille opere d'arte pittorica occidentali attualmente custodite in oltre centonovanta musei di venticinque paesi.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Museo dell'arte di Otsuka>

    Molto interessante perché informativo (oltre che bello in sé), ospita una vasta collezione di riproduzioni di famose opere occidentali visibili da molto vicino, come la Monna Lisa ad esempio. Costruito solo nel 1998, ha una delle superfici espositive più grandi del Giappone. È altresì disponibile una guida audio in inglese.

  • JOHN DAUB

    <Otsuka Museum of Art>

    Questo è un museo diverso da tutti. Dopo diciotto anni di vita in Giappone non ne avevo mai sentito parlare, ma ora so che è uno dei più interessanti che abbia mai visitato. Anche la Monna Lisa era perfetta, praticamente reale! E poi la Cappella Sistina e varie opere di Van Gogh. Anche il luogo in sé è stupendo e mi riprometto di ritornarci magari con un po' più di tempo a disposizione la prossima volta che verrò in Giappone. La possibilità di osservare e fotografare grandi opere d'arte così da vicino è un'occasione d'oro soprattutto per le famiglie. Lo suggerirò a mio fratello che la prossima estate verrà proprio qui con la sua.

Autobus Naruto Line della società Tokushima Bus
Otsuka Kokusai Bijutsukanmae → Stazione ferroviaria JR di Tokushima
Circa 70 minuti / 710 yen

Hotel Clement Tokushima

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Hotel Clement Tokushima>

    La sua posizione centrale lo rende particolarmente adatto come base per girare Tokushima.

  • JOHN DAUB

    <Hotel Clement Tokushima>

    - Si trova in una posizione eccellente sia per assistere al festival di Awaodori sia per andarci e venirci ripetutamente durante la giornata. Anche il personale qui sa renderti il soggiorno un'esperienza molto piacevole.

Terzo giorno

Hotel Clement Tokushima

Autobus municipali Tokushima-shi Kawauchi
Stazione di Tokushima → Jurobe Yashiki
Circa 20-30 minuti, 280 yen

Awa Jurobe Yashiki (Teatro e museo delle marionette)more

Awa Ningyo Joruri è il tradizionale spettacolo di marionette di Tokushima, ognuna mossa congiuntamente da tre persone.
Oltre agli spettacoli giornalieri di marionette, il museo Awa Jurobe Yashiki ne esibisce vari esemplari insieme a costumi e altri materiali, ed offre informazioni sul loro movimento e i diversi ruoli dei manovratori.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Awa Jurobe Yashiki>

    Ciò che più mi ha colpito di questo antico spettacolo di marionette è la passione con cui i giapponesi vi assistono. Richiedono ben tre manovratori ciascuna e possono chiudere gli occhi, sollevare le ciglia e muovere la bocca. Nella rappresentazione a cui abbiamo assistito in questo teatro Awa, ricavato nella precedente residenza di Bando Jurobe, quest'ultimo è anche il protagonista principale del dramma "Keisei Awa no Naruto". Dopo lo spettacolo è possibile avvicinarsi alle marionette per toccarle e vederne la fattura.

    <Pranzo da Men Oh>

    Originaria di Tokushima, questa è una catena di dodici ristoranti di ramen sparsi in tutto il Giappone. In una famosa rivista giapponese dedicata a questo popolarissimo piatto, il ramen Men Oh di Tokushima si è classificato al primo posto tra i duecento e più ristoranti della provincia.

    <Cena a Saketomeshinohirai>

    Per cena abbiamo scelto il self-service del ristorante dell'Hotel Clement e non ci siamo pentiti.

  • JOHN DAUB

    <Awa Jurobe Yashiki>

    Anche qui un'esperienza del tutto nuova. Francamente non ero certo che mi avrebbe interessato a tal punto da venirci apposta, ma alla fine mi è dispiaciuto andarmene. Essendo un po' fuori mano ci è voluto del tempo per arrivarci, ma che entusiasmo dopo! Arte, cultura, storia e burattini della tradizione! Quando ci sei capisci veramente che non puoi che essere in Giappone. È tutto un altro mondo, e quest'arte antica che purtroppo sta passando un po' di moda per noi stranieri è un qualcosa da vedere almeno una volta nella vita. Tutti i membri della rappresentazione erano perfetti e in più, oltre a toccare i burattini, abbiamo provato noi stessi a manovrarli.

    <Pranzo da Men Oh>

    Avete mai provato il ramen? Beh, quello che la nostra guida ci ha portato a mangiare qui era un po' particolare per via dell'uovo crudo. RAMEN CON UOVO CRUDO?? Esatto, ed era anche eccellente. È meglio arrivarci un po' presto perché c'è sempre un'attesa di 15-20 minuti, se non di più. Ma è un'attesa che appaga.

    <Giro di Tokushima>

    In questa parte del Giappone le attrazioni sono un po' sparse, il che rende impossibile vederle tutte in uno o due giorni soltanto. Perciò la nostra guida ha scelto quelle che ha ritenuto più interessanti per noi. Io, ad esempio, avrei voluto avere a disposizione un paio di giorni in più per salire sul monte Bizen e vedere i resti del castello, ma mi sono accontentato del solo viaggio sino alle varie destinazioni che mi ha dato la possibilità di vedere da vicino la campagna. Per muoverti a Tokyo sei praticamente sempre sotto terra, ma qui è il contrario e quindi è certamente più interessante dal punto di vista turistico.

    <Cena al Saketomeshinohirai>

    Se vi piace il pollo qui è davvero eccellente e adesso capisco perché quelli di Tokushima sono così famosi in Giappone. Soprattutto il karaage, il pollo fritto, forse il mio piatto preferito che tra l'altro si accompagna bene con la birra. Il menù abbonda di scelte e la nostra guida ha ordinato per noi un assortimento perfetto di cose nuove da provare.

Autobus municipali Tokushima-shi Kawauchi
Jurobe Yashiki → Stazione di Tokushima
Circa 20-30 minuti, 280 yen

Awa Odorimore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Da oltre quattro secoli l'Awa Odori è una delle danze tradizionali più rappresentative del Giappone. Benché la si pratichi in tutta la provincia di Tokushima durante il mese di agosto, il periodo di punta è dal 12 al 15 agosto durante l'Awa Odori Dance Festival che si tiene nel capoluogo. Oggi anche i turisti vi possono prendere parte.

  • Lacy Colley Yamaoka

    <Danze Awaodori al parco di Kotsu>

    Koen - "Benvenuti al festival estivo delle danze Awa di Tokushima!" Che festa incredibilmente bella e traboccante di energia! Per assistere a questo evento e aggiungersi all'eccitazione globale dei vari gruppi di ren che con i loro bei costumi percorrono le vie principali della città, sin qui giunge da tutto il Giappobe ben oltre un milione di persone. È un'incredibile manifestazione di vitalità, bello da vedere e da sentire, una visione senza eguali che raccomando a tutti.

  • JOHN DAUB

    <Danze Awaodori al parco Kotsu-koen>

    Certamente questo è l'evento più importante a Tokushima! La fortuna ci ha regalato dei buoni posti proprio di fronte alla parata e la nostra guida ci ha descritto i costumi e spiegato le particolarità di questa danza, ma ha anche risposto a molte nostre domande. A parte l'ottima posizione, alla fine ho particolarmente preferito vedere le danzatrici e gli spettatori insieme uniti in una frenesia entusiasmante. In pratica un'antica danza tradizionale che a un certo punto si trasforma nel più grande party stradale. Beh, ho provato a parteciparvi anch'io non appena me se ne è presentata l'occasione, e in effetti solo unendoti all'entusiasmo generale puoi dire di avere vissuto un'esperienza ben diversa.

Limousine Bus
Tokushima Ekimae → Aeroporto di Tokushima
Circa 30 minuti, 440 yen

Aeroporto di Tokushima (Awaodori)

JAL (Japan Explorer Pass) Dettagli

  • JOHN DAUB

    <Volo da Tokushima ad Haneda>

    Anche il viaggio di ritorno a Tokyo è stato bello e comodo. Non solo il volo in sé ma anche la rapidità: tornare a Tokyo da Tokushima è come tornare da Washington DC a Boston!

Aeroporto internazionale di Tokyo

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Mi sento proprio di raccomandare questo percorso turistico, non solo per ciò che si vede e si fa ma anche per l'ottima organizzazione. Si percepisce bene la cultura locale, dalla grande città che è Tokyo a quella più rurale di Tokushima.

Lacy Colley Yamaoka
Americana, opinionista e scrittrice freelance di viaggi
Risiede a Stati Uniti d'America
  • Hobby

    Viaggi, Cucinando, Hiking

  • Numero di viaggi in Giappone

    Nuove esperienze

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Questo viaggio è stato molto divertente e ben organizzato! In particolare mi hanno molto favorevolmente impressionato i parchi, i ristoranti e l'atmosfera di Tokyo, ad esempio i giardini di Koishikawa Korakuen, fantastiche bellezze naturali proprio nel centro urbano create quando il mio paese ancora non esisteva!

JOHN DAUB
Creatore
Risiede a Tokyo
Paese d'origine: Stati Uniti d'America
  • Hobby

    Festival, Sport, Viaggi, Storia del Giappone

  • Permanenza a Tokyo

    18 anni

Altri itinerari raccomandati nella stessa area

Condividi questa pagina!

Mezzi di trasporto raccomandati

Itinerari panoramici raccomandati

Altri itinerari seducenti

Back to Top

COPYRIGHT © CHUGOKU+SHIKOKU × TOKYO ALL RIGHTS RESERVED.