We use cookies to improve your online experience. For information on the cookies we use and for details on how we process your personal information, please see our cookie policy . By continuing to use our website you consent to us using cookies.
KOCHI
  • TOKYO
  • KOCHI

EAST AND WEST HISTORIES

Dopo il museo di Edo-Tokyo che illustra con grande realismo la vita in una città-castello durante il periodo di Edo, volate a Kochi, famosa per il suo festival dei balli Yosakoi. Visitate anche il tempio di Chikurin-ji risalente all'ottavo secolo, che vi spiegherà la storia del pellegrinaggio mistico agli ottanta templi di Shikoku.

Official Tokyo Travel Guide
https://www.gotokyo.org/it/

Local government official website
http://visitkochijapan.com/

I viaggiatori

  • Traveled : August 2016 Choyce
    blogger di viaggi
    Risiede a Taiwan
  • Traveled : August 2016 Li yichien
    critico di tè matcha
    Risiede a Tokyo
    Paese d'origine: Taiwan

Aeroporto di Taipei Songshan

JAL096 Come arrivare dal tuo paese

  • Choyce

    <Volo>
    Sino a Tokyo ho volato con JAL.Il personale di volo, molto ospitale, guidava con gran cortesia i passeggeri ai loro posti.I menu di bordo erano certamente in linea con le nostre aspettative, almeno se comparati con quelli della nostra compagnia aerea nazionale, e offrono una grande varietà di cibi accompagnata dal tradizionale senso dell'ospitalità giapponese.

Aeroporto internazionale di Tokyomore

Aeroporto internazionale di Tokyo

Uno dei principali punti di accesso a Tokyo, conta diverse strutture commerciali e dalla piattaforma panoramica all'ultimo piano del terminal passeggeri, accessibile anche a chi non deve volare, si domina l'intera baia di Tokyo.

Area metropolitana di Tokyo

Primo giorno

TOKYO

Osservatori dell'edificio del Governo Metropolitano di Tokyomore

Osservatori dell'edificio del Governo Metropolitano di Tokyo

A 202 metri di altezza offre la vista completa della città.
Agli osservatori si accede con lo speciale ascensore che in cinquantacinque secondi conduce direttamente al quarantacinquesimo piano, a duecento due metri dal suolo. A parte il panorama mozzafiato della metropoli qui si trovano altresì bar e ristoranti.

  • Choyce

    <Osservatori dell'edificio del Governo Metropolitano di Tokyo>
    Il municipio di Tokyo risiede in un alto edificio a due torri, ciascuno con un proprio piano di osservazione a cui si può accedere gratuitamente. Gli orari di chiusura differiscono: quello sud chiude alle 17:30 e quello nord alle 23:00.
    Scaricando l'apposita guida gratuita per smartphone si può ascoltare la descrizione delle strade di Tokyo in diverse lingue.Al centro dell'osservatorio nord vi è un ampio angolo souvenir del famoso HAKUHINKAN TOY PARK, noto per i suoi giocattoli, ove si possono acquistare souvenir originali della città e prodotti di anime giapponesi.

    <Pranzo al Gensai Ichijo>
    Il distretto Shinjuku di Tokyo straripa di ottimi ristoranti, ma sapevate qual era la cucina tipica durante il periodo di Edo (1603-1868)?
    Ebbene, si basava sul nigiri-sushi (il sushi classico), il tempura, l'anguilla e la soba. Questo ristorante è molto popolare tra gli stranieri non solo perché offre l'antica cucina di Edo, l'attuale Tokyo, ma anche perché il personale veste il kimono. A giudicare dagli autografi il posto sembra essere famoso anche tra personaggi celebri e giocatori del baseball giapponese.

  • Li yichien

    <Osservatori dell'edificio del Governo Metropolitano di Tokyo>
    Da qui si godono tra le migliori viste della città, peraltro gratuitamente. E poi si ha l'opportunità di acquistare souvenir rari e originali e fare uno spuntino prima di scendere nella sala di promozione turistica nazionale al secondo piano. E non dite che non vi avevo avvertito che una volta lì vi sarebbe venuta la voglia di conoscere altri luoghi del paese. E come se vi verrà!

    <Pranzo al Gensai Ichijo>
    È un ristorante molto accogliente e dalla calda ospitalità in cui fa da principe una squisita cucina giapponese. Anche la stoviglieria è di classe.

Toei Subway Oedo Line
Stazione di Tochomae → Stazione di Ryogoku
25 minuti, 270 yen

  • Li yichien

    <Due passi a Ryogoku>
    Eh sì, il caldo era abbastanza opprimente, ma appena giunta al giardino giapponese di Kyu Yasuda tutto è cambiato. Dentro, tra il verde fresco e lussureggiante è tutta un'altra cosa e presto ci si trova un uno stato di grande pace. È difficile immaginare che proprio a Tokyo esistano posti così.

Museo di Edo-Tokyomore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Museo di Edo-Tokyo

È probabilmente la fonte d'informazioni più completa sulla storia, la cultura e la vita a Tokyo sin dal periodo di Edo (l'antico nome della città). Nell'area delle esposizioni permanenti si trovano i modelli in grandezza naturale del ponte di Nihonbashi e di un teatro d'opera di Edo, oltre a un modello della Rokumeikan Hall, edificio a due piani simbolo dell'occidentalizzazione del Giappone, e uno del panorama di Ginza con le costruzioni in mattoni del periodo Meiji per mostrare come appariva la vita di allora. Sono esposti altresì svariati materiali reali di vita quotidiana, tra i quali disegni ukiyo-e, kimono e utensili domestici raccolti per ogni stagione dell'anno.

  • Choyce

    <Museo Edo-Tokyo>
    Questo museo, che racconta la storia di Tokyo a partire da Edo, la sua prima incarnazione, è ambientato in quell'epoca e offre un'esperienza di viaggio del tutto unica. È un po' come viaggiare a ritroso nel tempo nell'omonimo periodo di Edo (1603-1867). Tokyo, che un tempo appunto così si chiamava, è divenuta la capitale del Giappone su volere dello shogun Tokugawa Ieyasu e da allora ne è il centro politico ed economico. Il viaggio nel passato si svolge lungo una lunghissima scala mobile.

    Il lungo palo che i bambini stanno agitando sopra le loro teste era l'antico sistema di allarme antincendio. In quel periodo infatti tutte le costruzioni erano completamente di legno e con esso i pompieri avvisavano dello scoppio di un rogo. Bastava questo anziché gridare, perché era facile vederlo bene anche da lontano.
    Ma come spegnevano gli incendi allora?Se aveste visto alcuni telefilm storici giapponese probabilmente lo sapreste: per impedire che si allargasse alla case attorno, tutte molto vicine, semplicemente le demolivano.D'altra parte bastava una piccola disattenzione per distruggere un quartiere intero!

  • Li yichien

    <Museo Edo-Tokyo>
    Ci sono sempre eventi inattesi in questo museo a nessun problema se non capite il giapponese. Quando ci sono andata io, ad esempio, c'era uno spettacolo acrobatico molto divertente. Dentro è molto più grande di quanto possa apparire dall'esterno: vi sono rappresentate le vie e le costruzioni del periodo di Edo (1603-1868) e modelli che ricostruiscono l'evolvere della cultura e della storia del Giappone da allora ai giorni nostri.

Toei Subway Oedo Line
Stazione di Ryogoku → Stazione di Tsukishima
8 minuti, 220 yen

Tsukishimamore

Tsukishima

Monja-yaki: ecco uno dei piatti più rappresentativi della Tokyo tradizionale! In origine ottenuto tostando un impasto a forma di personaggi vari per la delizia dei bambini, lo si trovava nei negozietti di dolciumi e sulle bancarelle di Asakusa, la città tradizionale per antonomasia; oggi si presenta con un aspetto un po' più moderno. Per questo tipo di snack la cosiddetta Monja Street di Tsukishima è certamente il luogo più raccomandato a Tokyo. Disponibile in varie forme, viene preparato al momento e il cameriere è sempre ben felice di spiegare come mangiarlo. In sostanza è uno dei tradizionali spuntini leggeri tipici della Tokyo di un tempo che sono giunti ai giorni nostri praticamente intatti.

  • Choyce

    <Tsukishima>
    In Giappone esistono molti piatti tipici quotidiani, ma in quanto a cucina alla piastra (teppan), quella di Hiroshima, Osaka e Tokyo (qui si chiama monja-yaki) è certamente da provare. Tra l'altro prepararsela da sé su una piastra rovente è un mezzo per fare amicizia con nuove persone e passare una serata in allegria.
    Tsukishima si trova tra Ginza e Tsukiji, cioè praticamente nella Tokyo centrale, ma è ancora caratterizzata da un'atmosfera piuttosto rustica e rilassata. Qui è come se il tempo si fosse fermato tra le numerose file di vecchi negozi. Infatti, la gente che vi arriva a passo svelto improvvisamente assume un'andatura molto più tranquilla.

    <Cenar en Tsukishima Komachi>
    Komachi è il ristorante di monja alla griglia più popolare tra la gente del luogo. Il miglior modo è lasciarne bruciacchiare leggermente il fondo e gustarlo con l'apposita spatoletta metallica. Avvicinarlo alla bocca mentre vi si soffia per raffreddarlo è un vero piacere oltre che un'ottima occasione per visitare questa parte di Tokyo.

  • Li yichien

    <Tsukishima>
    Lungo le vie di "shitamachi", la Tokyo più tradizionale, è subito ovvia la differenza rispetto alla Tokyo moderna che tutti conosciamo, soprattutto grazie ai minuscoli negozi e a quelli di prodotti generali che rendono le strade e i vicoli interni particolarmente affascinanti.

    <Cena da Tsukishima Komachi>
    Qui abbiamo ordinato i piatti più popolari che ci sono stati raccomandati. Ma la parte più insolita per uno straniero, ma certamente divertente, è prepararsi da sé il monja-yaki (una sorta di pastella che si fa friggere) aiutati dal personale. Per chi prova questa specialità per la prima volta è un po' come assistere a uno spettacolo.

Toei Subway Oedo Line
Stazione di Tsukishima → Stazione di Shiodome
7 minuti, 180 yen

ROYAL PARK HOTEL THE SHIODOME, TOKYO

  • Choyce

    <Royal Park Hotel The Shiodome>
    È l'hotel di Tokyo più vicino all'aeroporto di Tokyo (Haneda). È anche molto vicino alle linee ferroviarie Yamanote, Keihin Tohoku, Oedo e Ginza ed è perciò un ottimo punto di partenza per girare la città. Il servizio è molto attento e va ben oltre quello dei cosiddetti business hotel, ma se si decide di andare a letto presto la sera è decisamente uno spreco di tempo prezioso! Le sue viste notturne sono magnifiche e al mattino la colazione ottima e, soprattutto, anch'essa con un eccellente vista su Tokyo.

  • Li yichien

    <Royal Park Hotel The Shiodome>
    In posizione eccellente, offre tutto quanto serve per un pernottamento all'insegna della comodità.

Secondo giorno

SHIKOKU(KOCHI)

09:50 Aeroporto Internazionale di Tokyo

  • Choyce

    <Volo da Haneda a Kochi>
    Viaggiare in Giappone è molto conveniente ed economico. Internet è di grande aiuto e subito mi ha fatto scoprire il servizio Wi-Fi di bordo messo a disposizione da JAL. Grazie all'apposita applicazione e con poche operazioni ci si collega in un attimo con un PC o uno smartphone. Ma solo i primi quindici minuti sono gratuiti, perché il resto ha una tariffa a minuto.

  • Li yichien

    <Volo da Haneda a Kochi>
    Il servizio a bordo non potrebbe essere migliore e la comodità dei sedili è decisamente soddisfacente. Molto utili anche i 15 minuti gratuiti di Wi-Fi che ho sentito vengono offerti su tutte le linee JAL nazionali (dopo di che sono a pagamento), un servizio che le altre linee aeree non offrono.

JAL493 (Japan Explorer Pass) Dettagli

11:10 Aeroporto di Kochi Ryomamore

11:10 Aeroporto di Kochi Ryoma

Oltre ai negozi di souvenir locali - ben 600 tipi diversi - sono in vendita articoli speciali quali le mascotte più rappresentative del luogo, coralli lavorati e svariati altri prodotti della tradizione artigiana di Kochi che non si possono trovare altrove.

Tra i souvenir gastronomici più popolari spiccano la imo-kenpi, uno snack a base di patate dolci e, più recentemente, la shio-kenpi, la versione salata. Tra tutti ve ne sono molti presentati anche alla TV.

Nell'aeroporto è inoltre disponibile un servizio Wi-Fi, mentre presso il centro d'informazioni turistiche al primo piano sono ottenibili informazioni in inglese e vari opuscoli turistici in inglese, cinese tradizionale e semplificato, coreano e tailandese.

  • Li yichien

    <In autobus>
    Prima di lasciare l'aeroporto, all'apposito sportello si possono acquistare i biglietti dell'autobus. Sono mezzi molto comodi e con un servizio molto cortese, e già durante il tragitto offrono una visione panoramica di Kochi.

Autobus Tosaden di collegamento
Aeroporto di Kochi Ryoma → Kochi Station Bus Terminal
Circa 30 minuti, 720 yen

  • Li yichien

    <Pranzo da Nabeyaki Ramen Chiaki>
    Proprio come il ramen in sé mi ha molto ben impressionato il calore del personale di questo ristorante, e nonostante facesse molto caldo l'altrettanto caldo ramen è andato giù che era un piacere.

    <In treno>
    Viaggiare sui tram di Kochi è molto piacevole.

Castello di Kochimore

Castello di Kochi

È uno dei tradizionali castelli giapponesi edificati su una collina a sommità pianeggiante. Mentre molti castelli giapponesi sono stati ricostruiti o riparati in seguito a incendi o terremoti, quello di Koichi, uno dei pochi realizzati con struttura di legno, pur avendo ripetutamente subito questi rischi si trova ancora nel suo stato originale.
Il punto da cui l'Otemon, l'ingresso al castello, e la torre sono visibili insieme offre un notevole quanto raro spunto fotografico.

  • Choyce

    <Castello di Kochi>
    Mentre l'ingresso al castello è a pagamento, quello al parco di Kochi in cui si erige è libero e dalla collina offre una splendida vista sulla città. Per entrare nel castello ci si deve sfilare le scarpe e subito il personale porge un panno freddo per aiutare a combattere il caldo. Peccato che solo qui abbia trovato questo servizio. I patiti dei telefilm d'epoca giapponesi hanno certamente di che soddisfarsi nella mostra degli stupendi kimono indossati dalla famosa attrice Nakama Yukie.

    <Festival di Yosakoi>
    Sapevate che il festival di Yosakoi originario di Shikoku è diventato molto popolare da Hokkaido a Kyushu, cioè da nord a sud del paese, ed è nato sessanta tre anni fa? (Ora siamo nel 2016). Quello di Kochi in particolare si è propagato in tutto il Giappone in un batter d'occhio. Infatti lo si può trovare a Sapporo così come nei distretti di Harajuku e Omotesando di Tokyo. E siccome a Kochi è nato il festival di Yosakoi classico, la competizione tra i vari gruppi è intensa e allo stesso tempo grandiosa.

  • Li yichien

    <Castello di Kochi>
    Quel giorno faceva molto caldo a Kochi e quando siamo giunte al castello, tutte sudate e senza respiro, il personale all'ingresso della torre ci ha porto un panno freddo che abbiamo inteso come ricompensa per la salita sino in cima. Sarà un piccolo dettaglio, ma l'abbiamo apprezzato con grande riconoscenza.

    <Festival di Yosakoi>
    Durante questo famoso festival ogni strada emana grande energia e l'espressione seria e intenta delle danzatrici si manifesta anche attraverso il loro costume e il trucco. Ogni gruppo danzante è rappresentato da un proprio personaggio caratteristico e anche quando il sole è al massimo dell'intensità non si può non fermarsi ad osservare questo spettacolo veramente unico.

A piedi
Circa 5 minuti

Hirome Marketmore

Hirome Market

Più di un comune "mercato", l'Hirome Market si svolge in un'atmosfera più vicina a quella di un villaggio di chioschi e bancarelle. Comprese quelle che vendono il katsuo no tataki, la specialità del luogo a base di filetti di tonnetto scottato, e altre che trattano prodotti del tutto unici, in totale ve ne sono una sessantina.
Grazie ai tavolini e alle quattrocento sedie per i clienti offre gratuitamente la possibilità di gustare in relax quanto appena acquistato.
Molto frequentato dalla gente del posto, a volte offre anche lo spunto per conversazioni improvvise tra sconosciuti.

  • Choyce

    <Mercato di Hirome>
    È il più popolare di Kochi e vende di tutto, dai prodotti del mare a quelli freschi della terra e alla frutta. È anche visitato dai molti turisti che a Kochi vengono proprio per assistere al festival di Yosakoi. È talmente affollato di gente del luogo che è difficile trovare un posto a sedere per gustare il katsuo tataki, una forma di suchi locale a base di tonnetto. Dei molti ristorantini del quartiere Heisei Roman il più famoso per questa prelibatezza è Myojin Maru.

  • Li yichien

    <Mercato di Hirome>
    È un po' diverso dai soliti mercati perché è anche come una grande sala da pranzo ove allo shopping si può alternare in modo molto informale una sosta all'insegna del buon cibo e di una birra fresca.

    <Cena all'Izakaya Daikichi>
    Di quel menù abbiamo provato tutto e tutto ci ha lasciate soddisfatte, in particolare il tataki di katsuo, il sushi locale a base di tonnetto. Commentare queste delizie di spalla a spalla con le gente del luogo è stato un altro modo per serbare un ricordo indelebile di Kochi. Beh, il mio piatto preferito erano i gyoza (ravioli) di tonno, una novità assoluta per me. La pasta è fatta con pelle di pesce fritta e croccante, un mistero su come riescono a farla così!

Nishitetsu Inn Kochi Harimayabashi

  • Choyce

    <Hotel Nishitetsu Inn a Kochi Harimayabashi>
    Nishitetsu Inn è una catena di business hotel presente in tutto il Giappone. Dopo il check-in l'ospite raccoglie i prodotti da camera che preferisce, compresa una banda per capelli e fazzolettini di cotone anche se, forse, i propri sono più ecologici. Le camere, anche le singole più piccole, sono confortevoli.

  • Li yichien

    <Hotel Nishitetsu Inn a Kochi Harimayabashi>
    Che dormita mi sono fatta qui! La posizione di questo hotel in città è ottima soprattutto per il viaggiatore, anche perché alla reception sono in vendita i biglietti dell'autobus.

Terzo giorno

Nishitetsu Inn Kochi Harimayabashi

A piedi
5-10 minuti

  • Choyce

    <Colazione a Queue de Baleine>
    A dir la verità la colazione degli hotel di Kochi non era sufficiente per me, così ho deciso di alzarmi un po' prima la mattina per andare a farla dove la fa la gente del luogo.Parlo di "Shoku Kuukan Queue de Baleine", in centro, un locale in verità piuttosto piccolo e schiacciato tra gli edifici più grandi che lo circondano. Ma particolarmente suggestiva è la porta d'ingresso blu e la deliziosa atmosfera interna che all'ingresso costringe a fermarsi in un attimo di contemplazione.

  • Li yichien

    <Colazione a Queue de Baleine>
    Non è solo un ristorante nel senso più stretto del termine, perché ci si può anche indugiare ascoltando musica rilassante e leggendo riviste. I piatti in generale sono economici, m questo non detrae nulla dalla loro bontà. Delle bevande raccomanderei il succo di ginger fatto con zenzero locale.

Autobus "My Yu"
Stazione JR di Kochi → Chikurin-ji mae
Circa 30 minuti, Abbonamento giornaliero: 1.000 yen
(500 yen per gli alunni delle scuole elementari);
*Mostrando il passaporto i turisti stranieri pagheranno solo metà tariffa

  • Choyce

    <Autobus MY-Yu>
    Visitarli tutti a piedi forse sarebbe un'impresa impossibile per molti, per cui suggerisco di usare l'autobus My-Yu che tocca tutti i principali luoghi turistici della città. L'abbonamento illimitato della durata di un giorno ai turisti stranieri costa solo metà prezzo (500 yen). Basta mostrare il passaporto.

  • Li yichien

    <Autobus MY-Yu>
    Semplicemente mostrando il passaporto i turisti stranieri possono viaggiare su questo autobus a tariffa dimezzata. È un vero affare, perché con il biglietto vengono altresì forniti dei buoni sconto da usare presso alcuni negozi e ristoranti.
    * Più oltre sono disponibili informazioni aggiuntive sull'autobus MY-YU (solo in inglese)

Tempio di Chikurin-jimore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Tempio di Chikurin-ji

Come dice il nome, questo tempio con pagoda da cinque piani si trova immerso in un bosco di bambù ed è raggiungibile risalendo diversi gradini di pietra.
Contiene una gran numero di opere di grande importanza culturale, tra queste una statua di Budda anch'essa designata importante patrimonio culturale nazionale.
Nel giardino interno, designato invece sito di grande bellezza paesaggistica, il tempio offre agli appassionati la possibilità di ricopiare i sutra e rilassarsi in un'atmosfera di pace assoluta.
In autunno offre un magnifico spettacolo di colori.
Sul percorso che porta al tempio si trova il Parco di Godaisan dal quale si gode una splendida vista di Kochi.

  • Choyce

    <Tempio Chikurin-ji>
    Con l'autobus My-Yu di mattina presto mi sono recata al tempio Godaisan Chikurin-ji, il trentunesimo degli ottantotto che compongono il famoso pellegrinaggio di Shikoku. Giunti là, il monaco più anziano ci ha fatto da guida per tre ore, cioè abbastanza per conoscerlo a sufficienza direi. Secondo la leggenda l'imperatore Shomu sognò un monte simile al Godaisan cinese e proprio qui fece erigere un tempio dedicato a Monju Bosatsu. I pellegrini che giungono a Shikoku recano con sé un raccoglitore di timbri che si differenziano da quelli ordinari per la particolare bellezza e sfarzosità e che è possibile ottenere solo durante questo viaggio mistico. Mentre ero là ho scorto una coppia di sposi novelli intenti a scattare foto commemorative.

    <Pranzo da Pa No Ra Ma>
    Vi svelo un segreto: la miglior vista di Kochi è dal caffè Pa No Ra ma, in cima al Godaisan.Nei giorni feriali è aperto sino alle 17:00 e sino alle 21:00 in quelli festivi, mentre il piano di osservazione è accessibile tutto il giorno specialmente per chi intende arrivare sino in cima. Si dice, infatti, che questa sia la vista notturna di Kochi più popolare tra le coppiette.

  • Li yichien

    <Tempio Chikurin-ji>
    Con l'aiuto del personale in servizio nel tempio ora ho una visione più chiara della cultura religiosa giapponese. Ascoltando le loro parole ho afferrato appieno il fascino del luogo che così efficacemente simbolizza la cultura di questo popolo, e insieme ho provato una grande sensazione di pace e distensione fisica.

    <Pranzo da Pa No Ra Ma>
    Dall'alto del monte su cui sorge e nell'atmosfera generale del luogo si ha una vista magnifica sulla città e sulla baia. Il locale è molto spazioso, il che permette di gustare il proprio pasto insieme ad amici o familiari senza essere troppo disturbati dalle voci degli altri anche quando è affollato. Dopo il pranzo, molto buono, raccomando il famoso cappuccino Ryoma, intitolato al celebre personaggio storico nato qui.

Autobus "My Yu"
Chikurin-ji mae → Katsurahama
Circa 25 minuti, Abbonamento giornaliero: 1.000 yen
(500 yen per gli alunni delle scuole elementari);
*Mostrando il passaporto i turisti stranieri pagheranno solo metà tariffa

Spiaggia di Katsurahamamore

Spiaggia di Katsurahama

Altro luogo simbolico di Kochi, è di una notevole bellezza scenica. Il litorale si estende all'infuori a forma d'arco e il fitto bosco di pini giapponesi sullo sfondo insieme ai ciottoli variopinti della spiaggia e all'azzurro del mare crea un'armonia tipica dei giardini in miniatura.
Dall'antichità è inoltre un punto eccellente per ammirare la luna piena.
Sul capo all'estremità orientale e di fronte all'Oceano Pacifico è eretta una statua bronzea di Sakamoto Ryoma, patriota vissuto sul finire dell'epoca degli Shogun. Qui si trovano anche l'acquario di Katsurahama e il museo memoriale intitolato a Sakamoto Ryoma stesso.

  • Choyce

    <Katsurahama>
    Nella provincia di Kochi vi è un'infinità di luoghi associati a Sakamoto Ryoma, ma Katsurahama è forse il più amato.La statua bronzea del leggendario personaggio storico giapponese eretta qui risale al 1928 ed è opera di Motoyama Hakuun. È alta 5,3 metri e ben 13,5 se si comprende il piedistallo. Di particolare rilievo è il fatto che sia stata finanziata da giovani volontari della zona per ricordare la scomparsa dello spirito giovane ed esuberante di Ryoma e il suo coraggio di proseguire la battaglia contro la tirannia.

  • Li yichien

    <Katsurahama>
    Chi va a Kochi normalmente va anche a vedere Katsurahama, una splendida spiaggia di cinquecento metri. La maggior attrazione qui è la grande statua bronzea di Sakamoto Ryoma che guarda all'Oceano Pacifico. La gente del luogo vi è molto affezionata. Appare anche sul poster ufficiale di Kochi.Adiacente a questa si trova il memoriale intitolato a Ryoma e alcuni negozi di souvenir tematici che rendono quest'angolo di città particolarmente amato dagli appassionati di storia.La lunga spiaggia di sabbia bianca e l'acquario sono altre due attrattive importanti di Katsurahama.

Autobus "My Yu"
Katsurahama → Stazione JR di Kochi
Circa 60 minuti, Abbonamento giornaliero: 1.000 yen
(500 yen per gli alunni delle scuole elementari);
*Mostrando il passaporto i turisti stranieri pagheranno solo metà tariffa

Autobus Tosaden di collegamento con l'aeroporto
Kochi Station Bus Terminal → Aeroporto di Kochi Ryoma
Circa 30 minuti, 720 yen

Aeroporto di Kochi Ryoma

  • Li yichien

    <Volo da Kochi all'aeroporto internazionale di Tokyo (Haneda)>
    L'aeroporto di Kochi è piccolo, ma questo è anche un vantaggio perché le operazioni di check-in e d'imbarco sono molto veloci. Particolarmente vantaggioso è anche il servizio Wi-Fi tascabile per turisti stranieri gratuito per tre giorni. Davvero molto utile per il viaggiatore, al termine del viaggio può essere restituito qui oppure in altri luoghi designati.

JAL (Japan Explorer Pass) Dettagli

Aeroporto internazionale di Tokyo

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Questa è stata la mia prima visita a Kochi e davvero non avevo idea di quante cose da vedere vi fossero. Come gli ottantotto templi del pellegrinaggio Hachijūhakkasho di Shikoku, dei quali dal 24 al 39 si trovano proprio a Kochi. Inoltre, nel tempio Chikurin-ji di Katsurahama, il 31, riposa lo spirito di Sakamoto Ryoma. Della città sono altresì famosi il Giardino botanico Makino, la Baia di Urado e diversi altri luoghi ancora. Perciò, per apprezzare quello che Kochi ha da offrire è una buona idea cominciare dai suoi templi.

Choyce
blogger di viaggi
Risiede a Taiwan
  • Hobby

    viaggi, scrivere, cultura e fotografia

  • Numero di viaggi in Giappone

    più di venti volte l'anno

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Anche un solo giorno a Tokyo basta per vedere le cose essenziali, dall'elegante museo storico dedicato al leggendario periodo di Edo agli spettacolari grattacieli.Kochi non è certo nota come Tokyo od Osaka, anzi, ma per il turista è altrettanto interessante e conveniente da girare. Ad esempio, con i mezzi pubblici è facile toccare i luoghi di maggior interesse turistico quali la grande statua dedicata a Ryoma, mitico personaggio della storia del Giappone, al castello di Kochi e al tempio di Chikurin-ji. Oltre che per lo splendido scenario paesaggistico e la sua ricca storia, Kochi è decisamente raccomandabile anche per la squisita cucina.

Li yichien
critico di tè matcha
Risiede a Tokyo
Paese d'origine: Taiwan
  • Hobby

    viaggi, cinematografia e fotografia

  • Permanenza a Tokyo

    1.5 anni

Altri itinerari raccomandati nella stessa area

Condividi questa pagina!

Mezzi di trasporto raccomandati

Itinerari panoramici raccomandati

Altri itinerari seducenti

Back to Top

COPYRIGHT © CHUGOKU+SHIKOKU × TOKYO ALL RIGHTS RESERVED.